La SCUOLA non serve a niente? incontro con Andrea Bajani

Venerdì 17 aprile alle 18 in in Sala Da Lisca, (via Interrato dell'Acqua Morta 54) un dialogo pubblico sulla "scuola possibile" con lo scrittore Andrea Bajani, a partire dal suo libro La scuola non serve a niente(Laterza - La Repubblica): per un nuovo approccio pedagogico e di insegnamento, oltre l'economicismo ed efficientismo delle riforme degli ultimi anni.
All'iniziativa, realizzata da Verona Possibile  in collaborazione con Libre Verona, insieme all'autore interverranno insegnanti, studenti e cittadini per portare le loro testimonianze e proposte.

"La scuola italiana è lo specchio di un paese di separati in casa: insegnanti da un lato, ragazzi dall’altro. E tutti, intorno, a ripetere che la scuola non serve a niente. Ma siamo sicuri che la scuola debba servire? Un ragazzo di quindici anni che non vuole andare più a scuola è un fallimento per tutti. Dietro ci sono degli insegnanti, una famiglia e un paese che lo lasciano andare. La scuola di oggi racconta di un paese scollato, che non riesce a tenere insieme insegnanti in crisi di legittimazione e ragazzi asserragliati nelle ultime file. È il ritratto di un’Italia di solitudini raccolte dentro la stessa penisola. La scuola, invece, è nata perché quelle solitudini venissero ricucite con un alfabeto uguale per tutti. Perché la scuola non serve a qualcosa, ma è necessaria per essere in grado di immaginare un paese migliore".

Un'intervista ad Andrea Bajani su "Repubblica".