L’ingiustizia egiziana ai tempi della rivoluzione

Il racconto personale del legame che si instaura tra un regista e un poliziotto rivela le modalità con cui le forze di sicurezza egiziane abusarono dei loro poteri all'interno della capitale e la corruzione dilagante. È quanto ci svela il terzo documentario in programma a Mediorizzonti, Whose country?, del regista Mohamed Siam (Egitto, USA, Francia, 2016, 58’), che sarà proiettato lunedì 23 ottobre alle 20.30. Modera la giornalista Jessica Cugini di Fondazione Nigrizia onlus con l’intervento della sezione veronese di Amnesty International.

L’appuntamento con la terza edizione della rassegna di cinema mediorientale è al Cinema Nuovo di San Michele Extra a Verona, via V. Monti 7c, a San Michele Extra, che ha supportato l’iniziativa di veronetta129, Net Generation e La Sobilla. La rassegna vede la collaborazione del Middle East Now di Firenze, the Guardian, Associazione culturale Italo-Spagnola ACIS, il Circolo dei Lettori di Verona e Tabulè. Media partner Radio popolare Verona.

Il film. Il giovane regista Mohamed Siam racconta in modo molto personale la sua interazione con un gruppo di poliziotti del Cairo per un periodo di tre anni: dalla scoppio della rivoluzione nel 2011 fino alla rimozione del presidente Mohammed Morsi nel luglio 2013. Mentre acquisisce gradualmente la fiducia dei poliziotti, emergono man mano le loro storie di corruzione e di abuso all’interno delle forze di sicurezza. Esprimono anche le loro speranze e le loro paure circa la direzione verso cui il Paese è diretto. Il documentario si è aggiudicato il Best Documentary al 2017 Chicago International Film Festival-Silver Hugo.

Non solo cinema. Il programma si arricchisce con l’evento collaterale martedì 24 ottobre alle 19.00 appuntamento con il Circolo dei Lettori che presenta Letture sconfinate al Caffè Fuoricorso, via Nicola Mazza, 7.

Ultimo appuntamento lunedì 30 ottobre alle 20.30 con Ghost hunting, opera premiata come miglior documentario alla Berlinale 2017, moderato da Ernesto Kieffer.

Gli organizzatori. L'associazione culturale veronetta129 e il gruppo informale Net Generation promuovono nel territorio veronese l’incontro tra culture diverse e tra i cittadini per la promozione e diffusione del messaggio antirazzista in modi sempre nuovi ed originali: la prima sostiene e prende parte attiva, spesso in rete con alte associazioni ed enti, ad attività antirazziste e antifasciste sul territorio progettate su e per il territorio veronese, il secondo nasce dalla necessità di dare spazio a ragazzi e ragazze che vogliono far sentire la propria voce, creare insieme iniziative ed eventi, dimostrare che il cambiamento è possibile. La Sobilla è uno spazio autogestito, un laboratorio di idee e di pratiche libero da sponsor istituzionali e commerciali che propone presentazioni di libri, seminari, proiezioni, esposizioni e altro ancora. Al suo interno si trovano la Biblioteca Giovanni Domaschi, Rivolta il debito / Communianetwork e anche singole persone che hanno deciso di condividere un progetto gestito in modo orizzontale e assembleare.

L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il festival Middle East Now di Firenze che si occupa di cinema, arte e cultura contemporanea, focalizzati su temi forti del mondo contemporaneo, come strumento potente di conoscenza della realtà e di integrazione culturale. E ancora con theguardian per il supporto dell’anteprima MediOrizzonti, e Tabulè per gli ottimi piatti libanesi messi a disposizione durante le serate al cinema. Media partner dell’iniziativa Radio Popolare Verona che fa parte nel network Radio Popolare ed è lo strumento informativo e di iniziativa culturale e politica dei movimenti ed associazioni, delle forze sociali e politiche, che nella comunità sostengono e difendono il lavoro e le condizioni di vita, il patrimonio ambientale ed antropico, i beni comuni, le conquiste e i diritti sociali, i valori di solidarietà e di uguaglianza, la pace e i diritti dei popoli.

Contatti. Per informazioni scrivere a info@veronetta129.it, consultare le pagine FB Veronetta Centoventinove: https://www.facebook.com/veronetta.centoventinove/ e/oMediorizzonti: https://www.facebook.com/mediorizzonti/ e guardare i video sul canale Youtube Veronetta Centoventinove: https://www.youtube.com/user/estatealcestim

Il biglietto ha un costo unico di 5 euro. Le proiezioni sono in lingua originale con sottotitoli in italiano, accompagnate da una breve presentazione.