L’Estate Teatrale Veronese festeggia il 450° della nascita di William Shakespeare con due prime nazionali

1564,  1948 due date, per due compleanni. La prima: 23 aprile 1564 è la data della nascita di William Shakespeare, la seconda, la partenza del Festival shakespeariano a Verona, nato sessantasei anni fa per iniziativa di Renato Simoni che mise in scena Romeo e Giulietta al Teatro Romano nel 1948.
L’Estate Teatrale Veronese celebra la sua 66a edizione e il 450° della nascita di William Shakespeare con due spettacoli presentati in prima nazionale.

A inaugurare il Festival il 2, 3, 4 e 5 luglio, sarà infatti, la prima nazionale, dell'Otello con la regia di Pappi Corsicato e con protagonista Giuseppe Battiston. Lo spettacolo sarà prodotto dal Teatro Stabile di Verona e dall’associazione La Pirandelliana.
Il festival proseguirà il 16, 17, 18 e 19 luglio con La Dodicesima Notte, un produzione di Marche Teatro che vedrà Carlo Cecchi nel duplice ruolo di interprete e regista. Anche questo spettacolo sarà presentato in prima nazionale.

Dopo di che l’Estate Teatrale Veronese proseguirà con l’altro autore che da sempre lega il suo nome al Teatro Romano, ovvero Carlo Goldoni. Il 23, 24, 25 e 26 luglio infatti andrà in scena, sempre in prima nazionale, Il Bugiardo. Prodotto da Oblomov Films, con protagonista Maurizio Lastrico e con la regia di Valerio Binasco.

Oltre alla prosa ci sarà un‘ampia sezione dedicata alla danza. A inaugurarla sarà, il 9, 10 e 11 luglio, il Ballet de l’Opéra National de Bordeaux con i Carmina Burana a firma di Mauricio Wainrot.
Il 29-30-31 luglio e 1-2-3 agosto, in prima ed esclusiva nazionale, sono le date del  Gala Internazionale con le stelle della danza.
Si esibirananno Rebecca Rasmussen e Steven Marshall del gruppo dei Momix, Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero della Compagnia Tango X2, Miguel Angel Berna e la sua compagnia, Yoel Carreño e Melissa Hough del Norwegian National Ballet e i danesi Robotboys. Il gala si avvarrà della partecipazione speciale di  Lindsay Kemp.
Il7-8-9 agosto in scena Ailey II, una delle compagnie più acclamate al mondo nata come gruppo  di formazione e ricerca all’interno dell’Alvin Ailey American Dance Theater. L’Ailey II festeggerà a Verona il quarantesimo della sua fondazione (1974) proponendo le più celebri coreografie di Alvin Ailey.
Il 13 e 15 agosto chiuderà la sezione danza il Balletto dell’Arena con una nuova coreografia di Renato Zanella.

Completano il programma dell’edizione 2014 dell'Estate Teatrale Veronese  i due festival Rumors (21 e 22 giugno) e Verona Jazz (24, 25, 26 e 27 giugno) entrambi in programma al Teatro Romano, e spettacoli di danza e prosa, alcuni dei quali pensati per i ragazzi, che andranno in scena al Camploy in luglio.