L’Anonima Trafori nascosta dalla gonna della burocrazia tosiana

Probabilmente i cittadini non conosceranno mai l’identità dei veri proprietari delle società del passante nord nascosti dalle fiduciarie: l’Anonima Trafori la sta facendo ancora franca. L’Amministrazione Tosi ha comunicato che nomi e cognomi di quanti si nascondono dietro il paravento delle Fiduciarie non saranno resi noti ai veronesi. Evviva la trasparenza!

A Palazzo Barbieri forse non si è a conoscenza che, già nell’agosto dell’anno scorso, il Consiglio Regionale ha votato all’unanimità la mozione che impone di adottare la massima trasparenza negli appalti pubblici, rendendo nota l’identità delle persone fisiche che, direttamente o indirettamente, detengono quote delle società appaltatrici.

Il project financing è solo un modo diverso e più costoso di finanziarie un’opera pubblica attraverso prestiti bancari di cui la Pubblica Amministrazione è, e rimarrà, l’ultima garante, in quanto proprietaria dell’opera. E se l'opera dovesse, per una qualsiasi ragione, rivelarsi fallimentare, perdente o perfino scricchiolante, la città verrebbe a trovarsi ad avere a che fare per 50 anni con un’impresa troppo grande per poter fallire. Le possibili conseguenze di un simile cappio le stiamo sperimentando a nostre spese con le banche. Noi cittadini abbiamo almeno il diritto di conoscere i nomi di coloro nelle cui mani, nonostante la nostra contrarietà, stiamo per essere lasciati insieme alle future generazioni e alle future amministrazioni. Che c'entra la privacy con l’utilità pubblica? E che ha a che fare Verona con l’Anonima Trafori?

FONTI:
http://espresso.repubblica.it/palazzo/2012/04/30/news/anche-tosi-ha-un-cerchio-magico-1.42706
http://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=14555&onum=304&tipo=3
http://www.consiglioveneto.it/crvportal/attisp/MOZ/Anno_2012/MOZ_0139/testo_presentato.html
http://www.asca.it/news-Veneto__Consiglio_chiede_massima_trasparenza_su_societa__fiduciarie-1183397.html

Alberto Sperotto
presidente@traforo.it
329 5952510