Indovina chi viene a cena?

«Serata memorabile passata tra squisitezze tradizionali di ogni zona della Persia e una bella e interessante chiacchierata» racconta Rita ospite di Shahdokht. E ancora Susana ricorda la cena organizzata per 4 giovani ospiti della sua famiglia italo-spagnola: «Abbiamo aperto casa e famiglia come avrebbe fatto mia nonna materna che viveva in un patio di case sempre aperte nel Sud della Spagna, di fronte al Marocco e di fianco Gibilterra. Un mix di luoghi e culture che la nostra serata voleva testimoniare». Sono solo alcuni dei rimandi dopo aver vissuto Indovina chi viene a cena?, progetto di relazione per mezzo del cibo, che può diventare uno strumento per conoscere la cultura e le tradizioni del paese d’origine della famiglia ospitante. La prossima cena della terza edizione scaligera si svolge sabato 26 marzo come ogni ultimo sabato del mese (da ottobre a giugno) e coinvolgerà tutti coloro che si vogliono iscrivere all’esperienza via mail all’indirizzo info@veronetta129.it o chiamando il numero 334.5291538.

Dopo 78 ospiti accolti, 25 famiglie coinvolte e 22 nazionalità rappresentate, l'aperitivo organizzato per venerdì 18 marzo alle 18 a Veronetta Centoventinove (via Trezza, 64, zona Veronetta) vuole far conoscere il progetto, tutti i prossimi appuntamenti, le famiglie e gli ospiti che hanno partecipato e parteciperanno in futuro. 

 

L’evento nato a Torino nel 2011 dalla Rete Italiana di Cultura Popolare, ha preso piede in diverse città, compresa quella scaligera, dove è supportata da Net Generation – veronetta 129, e Radio Popolare Verona. L’iniziativa parte dal percorso sul concetto di “altro”, sull’idea di incontro e di socializzazione declinabile in differenti modalità, che ha intrapreso la Rete in questi anni. Tutto ciò ha  consolidato rapporti di collaborazione e di condivisione con alcune famiglie e persone facenti parte diverse comunità migranti.

Come funziona? Si tratta di cene organizzate durante tutto l’anno, insieme alle famiglie che hanno scelto di partecipare al progetto. Le famiglie dei “nuovi cittadini” aprono la propria casa per ospitare a cena un gruppo di persone interessate a conoscere la cultura, le tradizioni e la cucina del loro paese di origine. Chi desidera partecipare esprime la sua adesione e prenota, il giorno precedente la cena scopre quale sarà la famiglia ospitante e il paese di origine. Non è possibile scegliere il paese o la cucina preferita, ci si lascia guidare e per una sera si incontrano persone che ancora non si conoscono. La sera della cena ci si presenta all’indirizzo comunicato il giorno prima da parte degli organizzatori. Qui una famiglia aprirà la porta della sua casa introducendo gli ospiti nel proprio mondo: può capitare di ascoltare il racconto del viaggio per giungere qui, di guardare le foto del matrimonio o le immagini delle famiglie lontane ma ci si può anche ritrovare a parlare dei bambini che vanno a scuola insieme o della squadra del cuore, del proprio lavoro o dei progetti per il futuro. In gioco c’è molto di più che una cena, c’è la possibilità di costruire vere politiche culturali dal basso, grazie all’incontro, all’offerta, al reciproco riconoscimento.

Per partecipare basta prenotare i posti per le cene, contattando i riferimenti organizzativi locali. Quelli della città scaligera sono info@veronetta129.it o chiamare il numero 334.5291538 entro due settimane prima dalla data scelta per dare la possibilità agli organizzatori di intrecciare le varie richieste, anche per chi soffre di intolleranze o allergie alimentari. Il contributo per ogni cena di 15 euro verrà interamente e direttamente devoluto alle famiglie ospitanti. Le prenotazioni sono obbligatorie e fino ad esaurimento posti. Per vedere e ascoltare le cene precedenti visita la pagina Indovina chi viene a cena_Verona.

Il prossimo calendario delle cene:

  • Sabato 26 marzo
  • Sabato 30 aprile
  • Sabato 28 maggio
  • Sabato 25 giugno