Il Naufragio dei Matti sul palcoscenico del Teatro Ristori

La compagnia teatrale del Liceo A. Messedaglia torna in scena al Teatro Ristori con la nuova commedia musicale di Alessandro Anderloni “Il naufragio dei matti”, che ha debuttato proprio sul prestigioso palcoscenico veronese nel maggio scorso per il progetto di teatro nelle scuole Generazione teatro.
In scena 30 giovani attori e attrici accompagnati dal vivo da Enrico Breanza, alla chitarra, e da Gianmaria Stelzer, al violoncello. I costumi sono di Giovanna Ferrarese. Testo, musica e regia di Alessandro Anderloni.

L'appuntamento è al Ristori per sabato 4 ottobre alle 20.30 con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. L'accesso al teatro sarà consentito a partire dalle 20. La serata è organizzata da Aitsam Onlus (Associazione Italiana Tutela Salute Mentale - Sede di Verona) nell'ambito della “Settimana per la promozione della salute mentale” promossa dal Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale con il patrocinio dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, dall'Ulss 20, dall'Ateneo e dal Comune di Verona.

Chi sono i matti? La città dei sani non sa le loro strade, non ne sente la voce, non ne riconosce il profumo. La città dei normali non sopporta i matti e non si accorge che il vento sta gonfiando le vele di una nave che, di notte, se li porterà via. In un giorno qualunque, dentro una città risucchiata dalla fretta e cieca di uno sguardo superficiale, due ragazzi si accorgono di un’altra città, con altri tempi e con occhi diversi. E ne diventano parte, tanto da imbarcarsi in un viaggio senza ritorno, lontano dai pregiudizi e dalle discriminazioni.

«Senti il profumo dei matti che sanno di notte, di vento e di mare. / Non sono uomini i matti ma sono degli angeli e sanno volare. / Sono le anime i matti, gli spiriti pronti a imbarcarsi e partire. / La notte se ne va. Si sveglia la città. Dei matti che sarà?».

Per informazioni: www.lefalie.it