Il concerto di San Nicolò dei lavoratori della Fondazione Arena

Pubblico in piedi ad applaudire a lungo i musicisti di Fondazione Arena che ieri sera si sono esibiti nella centralissima chiesa di S. Nicolò. Quello di ieri sera era il secondo "Concerto per la Città" messo in scena dagli artisti e dai lavoratori della Fondazione. Un'altra serata speciale per cercare di coinvolgere la città nelle vicende della principale realtà economico-culturale veronese.

Fuori della chiesa, gli striscioni e i volantini dei lavoratori areniani accompagnati dalle frasi del sindaco Tosi, pronunciate durante una trasmissione televisiva di 10 giorni fa. Dentro la chiesa il pubblico delle grandi occasioni e la notevole emozione che gli artisti hanno saputo trasmettere fino all'Halleluia finale, reinterpretato anche come bis conclusivo. Nella loro giornata di riposo gli artisti ed i lavoratori di Fondazione Arena hanno voluto regalare alla città un saggio delle loro capacità e della loro arte. Peccato che coloro che dovrebbero rilanciare la Fondazione siano le stesse  che di quest'arte, oltre a non capirla, non sappiano cosa farsene. E i risultati si vedono.

Ieri c'è stata pure la riunione del Consiglio di Indirizzo di Fondazione. Oggi sapremo se finalmente si potranno aprire delle trattative reali oppure se l'eventuale volontà di apertura sarà solo di facciata.
Io rimango sempre dell'idea che prima di tutto il sindaco-presidente, showman ed il perito agrario-sovrintendente se ne devono andare.
Prima accadrà, meglio sarà per tutti.