Gambe corte e naso lungo

Secondo l'assessore Corsi è sempre questione di pochi giorni. L'ultima volta, era il 30 settembre, i giorni dovevano essere una decina. Entro una decina di giorni sarebbe dovuto arrivare il parere favorevole dello Studio Cancrini in merito alla fattibilità del traforo dimezzato. Assessore Corsi, oggi è il 15 di novembre, come la mettiamo? Mi sembra sempre che l'assessore sia rimasto alla canzoncina da fine naja (a proposito l'ha fatta?)  che recitava così: "e non va più a mesi, nemmeno a settimane, la va a poche ore, la va a poche ore..." 

L'assessore somiglia sempre di più ad un disco rotto, con la puntina del giradischi che continua a saltare e ripetere noiosamente lo stesso ritornello. In loop, direbbero adesso, nel tentativo mantrico di autoconvincimento.

Ma l'amministrazione del "fare" è governata dal sindaco Tosi che da mesi, da anni, ribadisce che ormai le cose sono fatte, l'iter è completato, i soldi ci sono...ed il traforo si farà. 

A proposito di soldi, e più precisamente dei 53 milioni di euro che l'autostrada Serenissima dovrebbe mettere nella realizzazione del traforo, dove sono finiti? Il sindaco Flavio Tosi ha più volte ribadito che questi soldi ci sono.

Secondo il deputato del Pd Vincenzo D'Arienzo, di questi soldi non c'è la minima traccia. Infatti la Direzione per la Sorveglianza dei Concessionari Autostradali, interpellata dal deputato D'Arienzo avrebbe dichiarato che  “Non esiste alcun programma o pianificazione in atto. L'attività amministrativa per la loro erogazione non è stata ancora avviata né si prevede lo sarà a breve”.

Allora, sindaco... allora, assessore... di cosa vogliamo parlare, quando arriverà il tempo di finirla con gli annunci e di ammettere il fallimento?