FilmAfrica e MA... che estate!

Estate africana in collina nel parco dei Missionari Comboniani di vicolo Pozzo, che quest’anno moltiplicano gli appuntamenti all’aperto, ospitando, dal 16 al 22 luglio, la rassegna di cinema africano FILMAFRICA, una otto giorni dedicata a film, fiction, documentari e corti da e sul continente. Opere molto diverse tra loro, che si propongono di far conoscere le molteplici modalità di narrare l’Africa (e non solo) attraverso una tavolozza di stili e modi differenti. La rassegna, parte del bando nazionale Migrarti II, promosso dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, nasce dalla collaborazione tra l’associazione Segnavento, Fondazione Nigrizia e Acse (Associazione comboniana servizi emigranti e profughi).

Tante le pellicole africane e non in programma, diverse prime visioni, due gli appuntamenti con i registi che accompagneranno le proiezioni dei loro film. Ma non solo, torna, con la sua decima edizione, un appuntamento oramai noto al pubblico veronese e africano presente in città e provincia, l’appuntamento con MA… CHE ESTATE! Il consolidato incontro della tre giorni estiva che, in luglio (quest’anno dal 21 al 23), vede alternarsi come protagonisti la musica, il Museo africano, le comunità e associazioni africane, i sapori, i colori, gli abiti e le musiche made in Africa.

Un programma ricco anche per il 2017, che abbraccia venerdì 21 e sabato 22 la rassegna FILMAFRICA, proponendo prima dei film due appuntamenti: il concerto all’aperto con la jazz band veronese Original Perdido, vecchia conoscenza di MA… CHE ESTATE (venerdì), e, sabato, l’ultimo appuntamento del Museo da gustare, con una visita guidata della professoressa Luciana Riggio su ritmo e danze africane cui segue l’Apericena etnico. La giornata di chiusura di domenica vede come sempre protagoniste le comunità africane e i loro piatti da degustare, per un giro del mondo culinario dai sapori inediti. Ad accompagnare la serata ci sanno le creazioni e il fashion show di Maracatù Moda Viva, la musica dance africana con le percussioni dal vivo curate da DM eventi.