Esplosione Acciaierie di Verona: 6 lavoratori coinvolti

Oggi 4 Settembre intorno alle ore 4.30 si è verificata un'esplosione alle Acciaierie Pittini di Lungadige Galtarossa a causa della presenza di acqua all’interno del forno. L'incidente ha coinvolto sei lavoratori, di cui quattro ricoverati in ospedale.
Dall'inizio dell'anno, questo è il terzo incidente sul lavoro con feriti. Un altro, il quarto, si è concluso senza danni alle persone.
In precendenza, a luglio, un operaio svenuto per il calore, aveva riportato lo schiacciamento di una mano e ad agosto due operai sono rimasti ustionati.

La risposta sindacale non si è fatta attendere. 
Fim, Fiom e Uilm di Verona e la RSU hanno deciso di organizzare uno sciopero di 8 ore a partire da domani 5 settembre con un presidio/assemblea dei lavoratori alle ore 15.00.

Di seguito il comunicato sindacale:

"Come organizzazioni sindacali è da tempo che stiamo denunciando  e segnalando all’azienda e agli organi competenti le nostre preoccupazioni riguardo alla nuova organizzazione di lavoro e produzione, collegata ai lavori previsti per il masterplan aziendale, che di fatto mettono in serio pericolo la sicurezza dei lavoratori. Non dimentichiamo l’altro grave infortunio avvenuto il 16 agosto, che ha coinvolto 2 lavoratori di una ditta di appalto che effettuavano lavori di manutenzione degli impianti, e quello precedente avvenuto nel mese di luglio dovuto a situazione di microclima sfavorevole.

Per tali ragioni le scriventi organizzazioni sindacali, congiuntamente alla rsu/rls aziendali, dichiarano 8 ore di sciopero a partire dalle ore 6 di martedì 5 settembre fino alle ore 14 di mercoledì 6 settembre, con presidio /assemblea davanti ai cancelli aziendali dalle ore 15 del 5 settembre.

Invitiamo tutti i lavoratori a partecipare allo sciopero e al presidio, per dare un segnale forte all’azienda affinchè  metta in atto delle serie misure sulla sicurezza e una organizzazione del lavoro più rispettosa per la salute dei lavoratori.

Verona, 4 Settembre 2017"