Duro colpo per OFV. Strada aperta al fallimento

Le Officine Ferroviarie Veronesi sembrano inesorabilmente avviate sulla strada del fallimento, dopo che il Ministero dello Sviluppo economico ha bocciato la proposta per l'acquisto di OFV presentato dal gruppo indiano Ruia.

Il Ministero, infatti ha ritenuto che l'offerta non  sia adeguata né sul piano economico, né su quello del recupero occupazionale previsto nel piano industriale.

Ricordiamo che l’offerta di acquisto, per tre milioni di euro, avanzata dalla società indiana era stata l’unica offerta a pervenire al commissario straordinario Giovanni Bertoni nel terzo bando di vendita di OFV, storica azienda metal meccanica veronese specializzata nella costruzione di carrozze ferroviarie.

La decisione quindi tornerà al Tribunale che dovrà prendere atto della mancata cessione e a quel punto il destino delle Officine Ferroviarie Veronesi sarà quello di un inevitabile fallimento, che comporterebbe la perdita del posto di lavoro per tutti i 130 lavoratori in cassa integrazione dal 2013.