Domenica con il GAP torna la spesa popolare

Domenica 19 febbraio, dalle 9:30 alle 12, presso la sede di Rifondazione Comunista di via Benedetti  18 in Borgo Roma, sarà attivo il Gruppo di Acquisto Popolare con due mercatini quello alimentare e il mercatino dell'usato.

Per quanto riguarda il mercato alimentare come al solito sono privilegiati produttori locali in una logica di sostegno alle piccole realtà. Ci sarà il pane biologico, sia integrale che bianco, fresco di giornata. L'ortofrutta proviene da colture biologiche.
Si tratta di prodotti di qualità a buon prezzo perché messi a disposizione senza ricarico.

Con l'offerta di indumenti usati si vuole contrastare lo spreco, lo sperpero, diminuire la produzione di rifiuti e ridare nuova vita a capi di vestiario non più usati. Il rapporto qualità prezzo è garantito, ma questo non basta.

Si tratta di una scelta e di una pratica sociale che intende offrire prodotti a basso costo come strumento di difesa delle condizioni di vita colpite dalla crisi economica e dalle scelte impopolari dell'Europa e del governo del nostro paese.
Diminuiscono le retribuzioni e le pensioni ed aumentano disoccupazione, precarietà ed insicurezza sociale con i continui tagli ai servizi fondamentali come la salute, la scuola e l'assistenza.

Fare la spesa al GAP è un modo per contrastare l'ingiusto modello economico che ci viene imposto.

È la risposta concreta fondata sulla solidarietà, il mutualismo e l'autorganizzazione che, con il contributo di tutti,  ci può permettere di affrontare meglio le difficoltà di tutti i giorni.

Buona spesa popolare.