Dal 1 al 4 settembre: quattro spettacoli per chiudere l’estate al Teatro Romano di Verona

eventi verona

The Real Ones, Lopez & Solenghi, Fabrizio Moro e Daughter: questi i nomi che chiuderanno l’estate al Teatro Romano di Eventi; 4 appuntamenti che spaziano dalla musica italiana a quella internazionale, senza tralasciare il teatro.

Il 1° settembre saranno le hit dei Pink Floyd e dei Queen a riempire nuovamente di musica il teatro veronese: i The Real Ones si esibiranno in uno spettacolo che ripercorrerà i più grandi successi delle due band inglesi in una serata che farà rivivere la storia del prog-rock mondiale. Sul palco, ad accompagnare i The Real Ones, il coro di A.Li.Ve, (Accademia Lirica di Verona) composto da 40 bambini che supporterà la band in alcuni brani. Il concerto avrà anche uno scopo benefico: parte dell’incasso sarà devoluto all’Associazione Onlus Fantastici 15 impegnata nella realizzazione del cosiddetto “Giornale Atipico” attraverso gli occhi e i racconti di bambini affetti da autismo. 

Dall’internazionalità dei Pink Floyd e dei Queen al teatro di casa nostra. Per il 2 settembre è previsto il ritorno sulle scene veronesi di due maestri della risata: Massimo Lopez & Tullio Solenghi, che chiuderanno “Comici 2017”, terzo ed ultimo appuntamento della rassegna dedicata alla comicità che aveva visto come primi protagonisti Pucci, lo scorso 26 maggio, e Giacobazzi il 28 maggio. Come due vecchi amici che si ritrovano, Lopez & Solenghi porteranno al Teatro Romano un nuovo show di cui sono interpreti ed autori, accompagnati dalle musiche live della Jazz Company diretta dal maestro Gabriele Comeglio. 

Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. 

Tra i vari cammei, l’incontro tra Papa Bergoglio e Papa Ratzinger, in un esilarante siparietto di vita domestica, i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni e quello più recente di Dean Martin e Frank Sinatra presentato a “Tale e Quale Show”. 

Il “Pace Live Tour 2017” di Fabrizio Moro farà, invece, tappa a Verona il 3 settembre: uno spettacolo che racconterà “Pace”, l’ultimo progetto discografico dell’artista romano, frutto della sua recente partecipazione sanremese. Con Moro sul palco troveremo: Alessandro Inolti (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere), Roberto Maccaroni (chitarra), Danilo Molinari (chitarra) e Andrea Ra (basso), per rivivere i 20 anni di musica di uno dei cantautori più influenti dei nostri giorni.

Una chiusura che profuma di internazionale: il 4 settembre i Daughter porteranno per la prima volta a Verona il loro indie-rock denso di emozioni e racconti di vita. Il trio londinese, composto da Elena Tonra, Igor Haefeli e Remi Aguilella, inaugurerà l’edizione 2017/2018 di “Tendenze”: una scelta che va a ribadire il mood della rassegna, mai stanca di ricercare quei talenti di successo lontani, però, dai grandi circuiti musicali. Il 4 settembre per i Daughter sarà un’occasione per presentare dal vivo al pubblico italiano il loro ultimo lavoro “Not To Disappear”, che arriva tre anni dopo “If You Leave”, album di debutto del gruppo.  “Not To Disappear” contiene i singoli “Doing The Right Thing”, “Numbers”, “How” e “No Care” ed è un lavoro ancora più coinvolgente del suo tanto lodato predecessore. “Not To Disappear” è un album drammatico, un caleidoscopio di emozioni, epico e molto più ambizioso del primo lavoro della band, i testi sono più schietti, riflettono ancora più onestamente l’anima della band. 
 

L’appuntamento è quindi al Teatro Romano, dal 1° al 4 settembre, per godersi gli ultimi spettacoli di una stagione che, come tutte le cose che finiscono, profuma di nostalgia e voglia di ricominciare.

I biglietti per tutti gli spettacoli sono in vendita sui circuiti Ticketone, Geticket, presso le filiali Unicredit e le abituali rivendite autorizzate. Nelle sere di spettacolo sarà possibile acquistarli presso la biglietteria del teatro a partire dalle 18.30 fino ad inizio evento.

Per informazioni: EVENTI srl www.eventiverona.it