Croce Verde Verona sempre più attenta alla salute e alla sicurezza dei cittadini

Sale a 50 il numero di mezzi operativi che l'Ente di Pubblica Assistenza Volontaria Croce Verde Verona schiera al servizio dei cittadini. Le ultime arrivate nella grande famiglia croceverdina sono due ambulanze e due automediche, acquisite anche grazie all'opera di Amici di Croce Verde, la onlus che da quest'anno affianca l'Ente con iniziative e progetti benefici, e al contributo di alcune officine convenzionate. 

I mezzi sono stati tenuti a battesimo oggi nella sede centrale di Croce Verde, in via Polveriera Vecchia, per essere destinati al servizio di urgenza ed emergenza extraospedaliera. 

Questa non è l'unica novità poiché la raccolta fondi promossa nei mesi scorsi dalla onlus All Together For Children ha permesso di dotare i veicoli del servizio di emergenza extraospedaliera di presidi pediatrici di mobilizzazione, contribuendo a rendere più sicuro il trasporto di neonati e bambini verso i luoghi di cura. 

Oltre a operare in sinergia con Suem 118, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e Ulss, l'Ente è presente allo Stadio Bentegodi per le partite di Hellas Verona e Chievo Verona; al Palazzetto dello Sport durante il campionato della Tezenis; in Arena per la stagione lirica e i concerti; a molte altre manifestazioni culturali e sportive che si svolgono su tutto il territorio provinciale. 

A raccontare l'impegno sono inoltre i numeri. Nel corso del 2014 il personale dipendente e volontario di Croce Verde ha svolto 64.389 servizi, per un totale di 881.291 chilometri percorsi. Attività ampia e articolata, che abbraccia il Veronese e coinvolge personale dipendente e oltre 1.400 volontari, e che richiede un turnover di veicoli che siano sempre efficienti. 

E non è tutto. Croce Verde Verona ha a cuore la salute dei piccoli pazienti trasportati e per questo cerca continuamente di stare al passo con i tempi, scegliendo attrezzature all'avanguardia per garantire ai trasportati la massima sicurezza. Sfida, nel mantenere alto il livello qualitativo di risposta alla cittadinanza, nella cui direzione è la scelta da parte della onlus All Together For Children di donare a Croce Verde dei dispositivi “a misura” di bebè: ausili – specifici per la contenzione in sicurezza di neonati, bambini e ragazzi – studiati e distribuiti dalla ditta americana Ferno, presente anche in Italia. 

Grazie al gesto di generosità dei volontari di All Together For Children e a quella dei donatori che hanno aderito alla campagna benefica, cinque ambulanze di emergenza saranno equipaggiate con «Pedi-Mate» per immobilizzare tramite cinture di contenimento, da allacciare in maniera sicura alla barella, i pazienti fino ai 18 chilogrammi di peso, garantendo il controllo del rachide cervicale; otto saranno i «Pediatric Sleeve» a disposizione dei soccorritori, da usare in prevalenza in caso di trauma assieme alla barella cucchiaio, per trasportare ragazzi fino ai 14 anni di età. Le due automediche saranno dotate infine di «Neo-Mate», innovativo sistema con cinture regolabili per la messa in sicurezza e il trasporto dei pazienti pediatrici con peso corporeo tra 3,2 e 6,4 chilogrammi. 

Già da un anno i mezzi di Croce Verde impegnati nei trasporti per l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona hanno a disposizione quest'ultimo presidio pediatrico, con l'imbragatura «Pedi-Mate», la quale preserva il trasportato da eventuali traumi e deve essere fissata alla lettiga nei casi particolari. 

In uso nei servizi intraospedalieri è infine il «Kangoofix»: speciale marsupio in neoprene per il trasferimento sicuro di neonati tra 1 e 4 chilogrammi di peso che l'Ente ha ricevuto in dono, nei mesi scorsi, da A.Na.Vi – Associazione Nascere per Vivere. Croce Verde è tra i primi enti di soccorso in Italia a servirsi di tale presidio.