Corbyn, Mélenchon, Podemos: un "populismo democratico"?

Un dialogo sulla recente affermazione di Jeremy Corbyn, che in Inghilterra ha sfiorato la vittoria, contro ogni aspettativa. E sull'esperienza trascinante della France Insoumise di Jean-Luc Mélenchon, e prima ancora di Podemos in Spagna. 

L'etichetta che dai media è stata assegnata a tutti loro è quella generica di "populisti" di sinistra.
Ma cosa significa esattamente il termine "populismo", e come i progressisti possono trarre vantaggio da questo ambiguo ma fecondo concetto, nell'interesse dei cittadini più deboli, facendo uso di una teoria e prassi di "populismo democratico" ben inteso?

Se ne parla a Verona lunedì 26  in una pubblica conversazione informale presso l'Osteria Ai Preti, dalle ore 19 alle 21 con Stefano Poggi (European University Institute e promotore Senso Comune) in dialogo con Michele FiorilloCristina StevanoniGiacomo "Jack" Salbego di Verona in Comune.

"Verso un'alternativa sociale da costruire da subito anche a Verona, nello spirito della 'confluenza', fuori dal palazzo, nei quartieri, con tutti i cittadini che per varie ragioni non si sono recati al voto al ballottaggio. Per i molti, non i pochi." così spiegano il senso dell'iniziativa gli organizzatori.