Circoscrizioni: il Pd aperto ad accordi programmatici con le altre minoranze

Venerdì 8 settembre, i Consiglieri di Circoscrizione del Partito Democratico si sono riuniti in assemblea plenaria per discutere l’opportunità di tenere una linea comune in vista dell’avvio delle attività dei Consigli di Circoscrizione dove, come è noto, il voto amministrativo non configura nessuna maggioranza “preconfezionata”. 
Il coinvolgimento è stato ampio, oltre ai presenti è stata data possibilità di voto anche agli assenti via telefono. Alla fine di un dibattito molto approfondito, che ha visto la partecipazione di tutti 31 gli aventi diritto, ha prevalso l’orientamento di muoversi nel solco dei rapporti di forza che le elezioni hanno configurato per il consiglio comunale. 
Questo significa che eventuali future alleanze nelle Circoscrizioni vedranno da parte nostra privilegiare le relazioni con le altre forze di minoranza anziché quelle di maggioranza. 
Siamo consapevoli della complessità della situazione politica e siamo convinti dell’importanza del ruolo dei “parlamentini” nella vita dei quartieri. Nel rispetto dell’esito del voto amministrativo, andremo quartiere per quartiere alla ricerca dei migliori accordi programmatici possibili, senza svendere la nostra identità politica, nell’esclusivo interesse dei cittadini e dei quartieri.
Come ebbe a dire uno statista ben più importante di noi in circostanze ben più critiche delle attuali: “Se dovessimo sbagliare, meglio sbagliare insieme; se dovessimo riuscire sarebbe estremamente bello riuscire insieme. Conserviamo la nostra fisionomia e conserviamo la nostra identità".

I consiglieri comunali Pd
Carla Padovani, Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani