Cantieri Invisibili presenta Lunga vita al re bemolle!

Con Lunga vita al re bemolle! (sottotitolo: Cento anni di storia per far la vita meno amara...) proposto da Cantieri Invisibili prosegue la sezione prosa della 69a Estate Teatrale Veronese in Corte Mercato Vecchio l’11, 12, 13 e 14 luglio alle 21:30.
Fima la regia dello spettacolo Alberto Bronzato. Ne sono interpreti Andrea de Manincor, Matteo Spiazzi e lo stesso Bronzato.
Nello stile del cabaret classico, un’orchestrina accompagnerà lo spettacolo. Quattro i musicisti: Claudio Moro, Luca Pighi, Massimo Rizza e Pietro Corsi.

Lo spettacolo è un excursus nel teatro leggero italiano e nel mondo del varietà, dove il comico, la spalla, la macchietta, il fine dicitore, il cantante da café chantant vengono evocati e rievocati in maniera quasi sciamanica, come se si trattasse di un rito propiziatorio per stemperare il caldo estivo attraverso le “freddure” e le risate. Sulla scena, per dirla alla Petrolini, “lazzi, scherzi, inezie, stupidaggini, freddure, cose serie oppur facezie, cose molli e cose dure, cose dette o ancor da dire, frasi fatte, frasi sfatte, desiderio di morire, salamini e caffellatte”. E, ancora: “parodie, caricature, canzonette fatte a brani, prese in giro, corbellature di cervelli poco sani e aneddoti e avventure di teatro e di caffè, storie chiare e storie scure”. Questo, sottolinea il regista, lo spettacolo: “bello, pazzo, sciocco, intelligente, non c'è niente, c'è di tutto, c'è di tutto e non c'è niente”.