Camilla, Giorgio e il drago @Teatro Stimate

Si può parlare ai bambini, anche molto piccoli, in maniera semplice, ma non banale, del rispetto della natura, dell’obbligo che ha ognuno di noi di prendersi cura di questo nostro ambiente, di farsi consapevole della necessità di preservarlo? E si può parlare più in generale anche di onestà e di ipocrisia? Queste le principali tematiche di Camilla, Giorgio e il drago, spettacolo di Fondazione Aida in programma per Famiglie a teatro domenica 27 novembre alle 16.30 presso il Teatro Stimate.

La Leggenda è molto antica, risale al Medio Evo, e racconta di un terribile Drago che viveva nascosto nel profondo di un grande stagno e terrorizzava tutta la città. Quel Drago era così forte che poteva uccidere chiunque incontrasse solamente con la potenza del suo fiato. I poveri abitanti del paese, per tenerlo buono, gli portavano ogni giorno cose buone da mangiare, finché il terribile mostro non pretese in pasto la giovane figlia del Re, la principessa Silene. La giovane si diresse verso lo stagno disperata e rassegnata al suo destino, ma proprio in quel momento passò di lì il cavaliere Giorgio che salvò  la vita alla principessa sconfiggendo il Drago che trafisse con la sua lancia, facendolo cadere a terra morto e liberando così la principessa.

Camilla, ovvero la Principessa Silene, uno strano e simpatico Rospo, che guarda caso si chiama Giorgio, un maldestro e affamatissimo Cigno e un'antipatica Mosca che colleziona cacche, sono i protagonisti di Camilla, Giorgio e il drago, uno spettacolo esilarante e poetico che con la forza della fiaba affronta i temi del rispetto dell’ambiente e della necessità che ognuno di noi, piccolo o grande, si prenda cura ogni giorno, ad esempio praticando diligentemente la raccolta differenziata e con l’attenzione al riciclo, della pulizia e della salvaguardia di questo nostro piccolo grande ma prezioso pianeta che si chiama terra. Con Gioele Peccenini e Stefania Carlesso, guidati da Pino Costalunga.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna Famiglie a Teatro, organizzata da Fondazione Aida in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, il sostegno di Fondazione Cariverona, Poste Italiane, Banca Popolare di Verona e Abio Verona.

Biglietti: 6,00 / 5,00. Bambini 0/3 anni gratuito. Informazioni: Fondazione Aida tel 045 8001471 / 045 595284 - fondazione@f-aida.it - www.fondazioneaida.it