Assemblea regionale Fiom e Coalizione Sociale su migranti e accoglienza

In concomitanza con la settimana mondiale contro la povertà e le diseguaglianze, martedì 13 ottobre 2015, presso l’Aula Magna del Liceo Artistico Guggenheim di Venezia, si svolgerà una assemblea regionale promossa dalla FIOM e dalla Coalizione Sociale per discutere di migranti e di accoglienza.

Ai lavori dell’assemblea, che sarà conclusa dal Segretario Generale della FIOM Maurizio Landini, sono previsti gli interventi del responsabile nazionale Libera per la campagna “Miseria Ladra” e per il Reddito di Dignità Giuseppe De Marzo, di Don Albino Bizzotto dei Beati Costruttori di Pace, della ricercatrice dell’Università di Cà Foscari Iside Gjergji.

L’assemblea è un’occasione importante per approfondire le ragioni e le cause che stanno determinando l’esodo epocale verso l’Europa di migliaia e migliaia di donne, uomini, giovani, bambini, anziani, da paesi che soffrono per le guerre, per la povertà, per la diseguaglianza che non è mai stata così ampia tra paesi ricchi e paesi poveri. Ma si fugge anche dalla devastazione ambientale, dagli effetti drammatici di uno sviluppo che ha fatto scempio dell’ambiente e della natura.

Sono previsti molti interventi da parte dei rappresentanti di associazioni e movimenti, che hanno aderito all’iniziativa del giorno13 ottobre, impegnati direttamente sui temi dell’accoglienza e del sostegno concreto ai rifugiati e ai migranti.

Esperienze positive a confronto, fatte nel Veneto, che testimoniano un approccio solidale verso i migranti e che rappresentano una diversa pratica e una ferma condanna alla propaganda xenofoba e razzista alimentata nella regione spesso da meschini calcoli politici ed elettorali.

In una fase sempre più contraddistinta a livello globale da una offensiva potentissima contro i lavoratori, i diritti, lo stato sociale, e segnata dall’aumento delle diseguaglianze e della povertà, occorre battersi per una uscita dalla crisi affermando solidarietà, uguaglianza e diritti, un sistema di welfare universale e politiche inclusive, applicando concretamente la Costituzione.