Appuntamento con il Grande Teatro con Provando… dobbiamo parlare di Sergio Rubini

Dopo The pride di Alexi Kaye Campbell con Luca Zingaretti, il Grande Teatro 2015-16 propone, martedì 23 febbraio alle 20.45 al Nuovo, l’attesissimo Provando… dobbiamo parlare di Sergio Rubini, Carla Cavalluzzi e Diego De Silva che ha per interpreti Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone, Isabella Ragonese e Sergio Rubini.  

Lo spettacolo, a firma dello stesso Rubini, è prodotto dal Nuovo Teatro in collaborazione con Palomar Television & Film Production ed è la versione teatrale del film Dobbiamo parlare (uscito nelle sale lo scorso novembre) con gli stessi interpreti. Il testo racconta i rapporti tra i consorti di due coppie diametralmente opposte che risiedono a Roma: una (lui chirurgo e lei dermatologa, di alta estrazione sociale e che ha tutti i vizi borghesi) ostenta ricchezza, vive rapporti per lo più utilitaristici, deve vedersela con i diritti rivendicati da figli avuti da matrimoni precedenti, ha patrimoni da spartire e va per avvocati, per non parlare delle menzogne, dei sotterfugi e dei tradimenti che hanno fatto svanire l’amore dei primi tempi. L’altra, non sposata, è una coppia unita dalla “passione”, dalla sincerità reciproca. Non possiedono beni, a eccezione di quintalate di libri che non sanno più dove mettere, e vivono in un attico in affitto. Lui è uno scrittore, un premio Strega, due bestseller alle spalle, cinquant’anni ben portati e la trascuratezza da intellettuale consumato e progressista. Lei, che è vent’anni più giovane, fa la ghostwriter e pende ancora dalle labbra del maestro. Una sera, tra discussioni e confronti, le due coppie affrontano le diversità che li dividono. Il salotto diventa un vero e proprio “scenario di guerra” in cui non solo emergono tutte le differenze tra le due coppie, ma i loro diversi punti di vista, le distanze, ciò che ognuno non sopporta dell’altro, tutto quel groviglio di non-detto che fino a quel momento soggiaceva in fondo alla coscienza. All’indomani della battaglia, alle prime luci del giorno, nonostante le apparenze, quella più divisa sarà la coppia tenuta insieme solo dall’amore.

“Dobbiamo parlare” è una di quelle espressioni che non promette mai nulla di buono. È il prefisso a discussioni, a liti, a incomprensioni, a vasi di pandora destinati a sconvolgere anche il più immobile degli status quo. Allo stesso tempo, “dobbiamo parlare” è una di quelle frasi che apre la strada alla dura verità, a quella che spesso fa male e ferisce. Questo in amore come nell’amicizia. A questo “incipit” di discussione, Sergio Rubini antepone, nel titolo della versione teatrale, quel “provando” con i puntini di sospensione che suona come un “dobbiamo recitare”: nel teatrino della vita come nella vita della scena conferendo più di qualche valenza metateatrale a questa commedia che mette assieme pungenti pennellate black e momenti di comicità.

Lo spettacolo si avvale delle scene di Luca Gobbi, dei costumi di Patrizia Chericoni e delle luci di Luca Barbati.

Dopo la “prima” di martedì, repliche tutte le sere alle ore 20.45 fino a sabato. L’ultima replica, domenica 28 febbraio, è alle ore 16.00.

Giovedì 25 alle ore 17.00, al Teatro Nuovo, gli attori incontreranno il pubblico. L’ingresso all’incontro è libero.

Info e vendita biglietti al Teatro Nuovo, tel. 0458006100.