Appello salviamo Villa Pullè. Raccolta firme

Nei giorni 9-10-11-12 settembre,  in occasione della Sagra annuale del Chievo, l’Associazione Salviamo il Paesaggio,  raccoglierà le firme affinché villa Pullè, un patrimonio storico unico in città, rimanga almeno in parte disponibile alla comunità di Chievo e di Verona con il suo parco, polmone verde unico in città, rappresentando un punto qualificato per tutta la città il turismo e la cultura.

Comune e INPS vogliono togliere il parco e probabilmente dare in uso a privati o vendere la villa e chissà quale destinazione d’uso avrà.

Firmando viene richiesto:

- che il parco rimanga pubblico (pubblica fruizione) atto a ricoprire il ruolo di polmone verde di Verona nord dato che la zona è sotto dotata di spazi ;

- che nel parco essendo un bene comune siano consentite pubbliche manifestazioni da parte di comitati ed associazioni senza l’onere della tassa sull’occupazione di spazio pubblico; 

- che venga mantenuta la recinzione del parco abbassando il muretto  per mantenere la visita; che venga apposta apposita cancellata e che il parco venga chiuso di sera come ora;

- che gli annessi di villa Pullè vengano dedicati a luoghi d’incontro di livello locale circoscrizionale: sale pubbliche per incontri, sale per cosrsi circoscrizionali, ecc;

- che il corpo principale della villa sia dedicato a funzioni rare come ad esempio sedi universitarie come specificato nel PAQE e che quindi comune e INPS rispettino il piano regionale stralciando altre destinazioni non riconosciute dal piano.

 Sottoscrivete questo appello!

La raccolta firme cui hanno già aderito diversi personaggi di spicco del panorama locale e nazionale durerà fino a fine settembre.
Si potrà aderire all’appello anche spedendo una mail a salviamoilpaesaggiovr@gmail.com fino al 30 Settembre riportando i propri dati anagrafici.

Per maggiori info:
Daria Ferrari "Salviamo il Paesaggio Difendiamo i Territori"
Tel: 3386307987