Anna Calvi – Teatro Romano 2014

anna calvi

La risposta ad un enigma é sempre un altro enigma e Anna Calvi non fa eccezione. Dopo l'acclamato debutto del 2011, il “secondo difficile secondo album” One Breath ha preteso le cure di Anna per due anni e mezzo, ma ne é valsa la pena e il tour sta ricevendo consensi unanimi ovunque, forse ripagando il coraggioso cambio d'immagine dell'artista – dal look spagnoleggiante dell'esordio alle tinte noir di oggi, che si riflettono negli arrangiamenti dell'album. Epica e allo stesso tempo fragile, minuta e dall'imponente presenza scenica, la giovane rockeuse sale sul palco per la serata conclusiva di Rumours 2014 e imbraccia la sua telecaster come una studentessa d'accademia per poi scatenare feedback e arpeggi da consumata turnista, avvitandosi attorno al suo strumento , estensione al calor freddo del corpo e della voce, capace di seducenti contrasti che spezzano le sonorità per molti versi sintetiche degli arrangiamenti. In poco più di un'ora e mezza, inizia il viaggio nei tormenti e nelle inquietudini – soniche e testuali – che Anna condivide generosamente con il pubblico. Un'ora e mezza – e “mai un momento di noia” - con il generoso doppio encore con il pubblico in piedi davanti al palco – di arrangiamenti curati, raffinati ed energici, fra brani originali e cover talmente interiorizzate che riesce difficile collocarle nel loro tempo originale, meravigliosa dimostrazione del senso per le generazioni verticali che nell'arte trovano il loro più nitido rispecchiamento. Anna Calvi canta e incanta, illumina e screzia le ombre dell'anima come il rubino della sua camicia, mentre i compagni di viaggio, con efficace discrezione, si trasformano nei lussureggianti chiaroscuri dell'anima.

 

Line Up:

Anna Calvi – guitar, vocals

Mally Harpaz – harmonium, bass pedal, percussion, guitar

Glenn Callaghan – keyboards, bass

Alex Thomas – drums

 

Setlist:

Suzanne & I

Elize

Sing To Me

Cry

Surrender ( Elvis Presley)

Rider To The Sea

First We Kiss

I'll Be Your Man

Love Of My Life

Piece By Piece

Suddenly

Carry Me Over

Bleed Into Me

Ghost Rider ( Suicide)

Fire ( Brusce Springsteen)

Desire

Love Won't Be Leaving

 

Encore:

A Kiss to Your Twin

Blackout

Jezebel (Frankie Laine

 

Massimiliano Venturini