Anche la musica protagonista del Festivaletteratura di Mantova

Il Festivaletteratura di Mantova, in programma fino a domenica 10 settembre, offre anche musica. Per le notti di Festivaletteratura Music Hall al Museo Diocesano, il club di piazza Virgiliana a Mantova propone quest’anno il rap letterario di Murubutu combinato all’immigrazione amplificata in musica di Stregoni (giovedì 7 settembre, ore 22.30), il post-modern blues di L.A. Salami unito al dream pop notturno di His Clancyness (venerdì 8 settembre, ore 22.30), una delle band più rappresentative dell’indie-pop italiano, gli Ex-Otago, con il contorno delle trascinanti melodie dei Welcome Back Sailors (sabato 9 settembre, ore 22.30). Un laboratorio di creazione musicale su un testo letterario sarà condotto dal musicista Fabrizio Puglisi: cantanti, compositori, strumentisti saranno chiamati a confrontarsi con Ubik, di Philip Dick, per trarne materia d’ispirazione per improvvisazioni e scrittura di partiture minime, che confluiranno infine in una performance collettiva.

Le serate di giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 settembre, dalle 18.30 alle 23.30, parole e suoni invaderanno le monumentali sale di Palazzo Te a Mantova: conversazioni, concerti, improvvisazioni e letture tenute da artisti che offriranno un percorso di esplorazione personale tutto da costruire, per un'esperienza che ambisce a creare un coinvolgimento totale tra arte, suoni e parole. Protagonisti delle serate, tra gli altri, Francesco Guccini, Giovanna Marini, i Fanny & Alexander, Mariangela Gualtieri, i Cuncordu e Tenore di Orosei, Umberto Fiori, Giovanni Bietti, Fabrizio Scipioni, Massimo Giuntoli, Michele Spanghero.

Per ulteriori informazioni: www.festivaletteratura.it