Alma e le altre di Isabella Dilavello da un'idea di Maria Di Pasquale

Mercoledì 8 marzo alle 21 al Teatro Camploy di Verona nel contesto della manifestazione Ottomarzo. Femminile, plurale promossa dall'Assessorato alle Pari Opportunità il concerto teatrale:

Alma e le altre
Un testo di Isabella Dilavello da un'idea di Maria Di Pasquale

Con:
Maria Di Pasquale (pianoforte)
Ombretta Macchi (soprano)
Sabrina Modenini (attrice)
Mattia Mariani (Voce di Moebius)

Regia Marco Brogi
Produzione Gionata Lao

Donne che tra il 1850 e il 1950 hanno saputo affermare il proprio talento, anche in presenza di condizioni socialmente non favorevoli. Donne che hanno dato prova di grandissima forza d’animo, oltre che di eccezionale talento, nel riuscire a non fare un passo indietro anche in presenza di mariti non concilianti o peggio ancora di mariti-colleghi che non tolleravano di avere accanto una moglie che non fosse completamente dedita alla loro prioritaria arte maschile.

Alma Schindler Mahler è un esempio sopra a tutti, la sua è una vera e propria sete di espressione, musicale  ma anche relazionale in ogni possibile senso. Si tratta di curiosità nella sua forma più pura e di esplorazione di varie tonalità dell’anima.

A tutte queste donne incredibili, è stato riservato uno spazio insufficiente che prescinde totalmente dal loro valore. Lo spettacolo vuole dare voce ad ognuna di loro, operando certo una selezione, ma privilegiando la pluralità di prospettive e ripristinando le suggestioni musicali e sceniche della loro arte.

Clicca QUI per ascoltare il podcast dell'intervista a Isabella Dilavello.