Al CTG si ricorda il fondatore degli Alpini

Serata speciale al CTG a Santa Maria in Chiavica dove questo martedì 4 ottobre alle 20.30 si ricorderà una delle figure fondamentali del nostro Risorgimento : il tenente generale e senatore Giuseppe Domenico Perrucchetti (Cassano d'Adda, 13 luglio 1839 – Cuorgnè, 5 ottobre 1916), considerato il padre degli Alpini.

Parente stretto, da parte di madre, del sommo scrittore Alessandro Manzoni, Perrucchetti  era luogotenente di Stato maggiore nella campagna del 1866 contro gli Austriaci; ed il suo valore nella battaglia del 24 giugno meritò a Custoza la medaglia. Morrone, ministro della guerra, lo ricordò al Senato con queste parole: “Il generale Perrucchetti fu maestro nelle scienze militari e una nobile figura di patriota e di soldato. A lui la Patria e l'Esercito debbono l'organizzazione degli alpini, che oggi sono una delle maggiori glorie delle nostre armi. Profondo e geniale negli studi militari, a contatto dei generali più reputati del nostro esercito, collaboratore in sott'ordine a Verona del generale Pianell, si sentì irresistibilmente attratto dal grandioso problema della nostra difesa alpina. Versatissimo nella geografia e nell'arte militare, conoscitore profondo di tutta la frontiera alpina e delle regioni finitime, che aveva avuto occasione di percorrere e di studiare personalmente, ebbe modo di mettere in luce i suoi geniali concetti circa la difesa dello stato e riuscì a farli trionfare. E fu fortuna d'Italia, perché in tempi nei quali tutta una schiera di competenti opinava che a un'invasione nemica l'esercito non potesse opporre valida resistenza se non ripiegando dietro la linea del Po, egli, giovane e di grado non molto elevato, arditamente sostenne il principio opposto”.

Giuseppe Perrucchetti sarà ricordato da Mauro Dal Fior con Salvatore Iervolino e Maurizio Grassi.
Ingresso libero.

Ugo Brusaporco