Agfa, chiude il sito di Vallese?

I lavoratori dell’Agfa, a Vallese di Oppeano sono in sciopero. La decisione è stata presa dopo che dalla riunione con la proprietà non sono emersi squarci di sereno per il futuro. La multinazionale belga, leader mondiale della produzione di lastre per la stampa, vive un periodo delicato in cui si fa sentire pesantemente la concorrenza dei nuovi produttori indiani e cinesi.

Nell’incontro del 2 marzo i sindacati hanno chiesto lumi su quale sarà il percorso futuro della multinazionale per consolidare e migliorare la propria leadership mondiale. Le risposte sono state in parte vaghe e nebulose ed in parte hanno fatto temere che l’azienda intenda chiudere il sito produttivo in provincia di Verona. A metà aprile scadrà il contratto di solidarietà e l’azienda non avrebbe nessuna intenzione di rinnovarlo. Da qui le perplessità ed i timori dei lavoratori e del sindacato e le immediate decisioni della mobilitazione.

In Italia, l’Agfa ha già chiuso gli stabilimenti di Sulmona e Manerbio. Altri siti produttivi, oltre a Vallese, sono in Francia Germania Inghilterra, Brasile Cina e Usa.