Abbiamo scelto il silenzio

Care ascoltatrici, cari ascoltatori da giovedì 13 aprile smetteremo di trasmettere, il silenzio occuperà le onde dei 104 fm di Radio Popolare Verona, dello streaming e di tutti i modi con i quali è possibile ascoltarci.

Abbiamo scelto il silenzio, che rischia di diventare permanente, perché arrivati a questo punto ci è sembrato l'unico modo per far comprendere cosa stia accadendo. I conti della Radio non tornano e per non continuare a far crescere un debito, che rischia di diventare ingestibile, lanciamo questo ultimo appello a voi, all'area democratica della città o a chi semplicemente simpatizza con noi credendo che anche se si hanno opinioni diverse è importante che queste possano essere espresse.

Ci auguriamo che questo silenzio sia per voi così assordante da risultare intollerabile, così come lo è per noi che abbiamo sempre creduto nella necessità della nostra città di avere una voce autorevole, critica, indipendente, non asservita se non alla propria onestà e libertà intellettuale.

Lo facciamo ora, in un momento importante per la vita civica, democratica, culturale e politica della città perché il silenzio risulti più forte. Lasciatemi dire che forse in questo caso il fine giustifica il mezzo.

A quant* ci hanno sempre sostenuto, il nostro grazie e la richiesta di continuare a farlo, a chi pur manifestandoci apprezzamento e simpatia è rimasto dormiente chiediamo un risveglio, e un risveglio rapido.

Se non raggiungeremo l'obiettivo che ci siamo prefissi il nostro silenzio diventerà permanente, venderemo la frequenza, ripianeremo il nostro debito. E lo faremo senza rimpianti perché sappiamo che abbiamo fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità.

ABBONATI A RADIO POPOLARE VERONA

Per informazioni: 348 7352862