40 denunce, l'URLO continua

Gli occupanti non mollano, come recita lo striscione: 40 denunce l'URLO continua, perché le idee non si sgombrano.
Ieri,  domenica 17 gennaio alle 16, l'assemblea pubblica davanti allo spazio sgomberato di Via San Marco. Pubblichiamo il resoconto e le considerazioni di Cristina Stevanoni.

Lo striscione parla del triste primato di questa vicenda: 40 denunce a carico dei (brevi) occupanti.
Il bello è che il Tribunale ha chiuso con i sigilli anche l’area fino ad oggi occupata dalla colonia di gatti (attualmente sono 22, fra grandi e piccini), regolarmente autorizzati dalla USSL a ricevere il sostentamento (e la sterilizzazione) da parte delle “gattare”.
Mi diceva una signora che abita nei paraggi che i ragazzi occupanti erano molto divertenti, e che anche i gatti erano più allegri, grazie alla loro presenza. Evidentemente, esistono ancora gli spiriti gentili, anche felini.
Domani mattina, manifestazione davanti ad Agec, per il diritto alla casa (Agec dei e delle condannate in giudizio!!!). Sarà bella da vedere chi chiede cosa a chi.
Venerdì la vicenda dell’occupazione potrebbe tornare in piazza Bra. Mi auguro che sia una manifestazione partecipata e visibile, perché la città deve sapere e capire. Striscioni a volontà: più occupazioni e meno rapine (a Castelvecchio), più occupazioni e meno filobus, più occupazioni e meno supermercati, più occupazioni e meno trafori, più occupazioni e meno cimiteri verticali. Anche: più occupazione e meno ladri in Fondazione (Arena), più occupazioni e meno licenziamenti (in aeroporto), più occupazioni, magari in Arsenale. Insomma, ce ne sarebbe per tutti i gusti.

Cristina Stevanoni