2036 ripresa economica

Rimanda alla mente il famoso film di fantascienza 2001 Odissea nello spazio. Invece no, è il grido d’allarme che arriva da Confcommercio. Nella sua relazione durante l’assemblea annuale, il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha sottolineato lo stallo della domanda interna.
Il reddito è in flessione ininterrotta dal 2008 e, a causa della crisi, ogni famiglia ha registrato in media una riduzione del proprio potere d'acquisto di oltre 3.400 euro. La dimensione della crisi è tale che, per tornare alle dinamiche di crescita precedenti, bisognerebbe aspettare il 2036.

Il ministro dello sviluppo,  Flavio Zanonato, fischiato dall’assemblea, annuncia che vorrebbe, ma proprio non può non aumentare l'Iva. Le sue parole:  «Mi piacerebbe essere qua a dirvi che l'Iva non aumenta, vorrei ma non lo posso fare. La volontà di farlo resta, è forte. La decisione di aumento non è stata presa dal mio governo, il corrispondente gettito dall'incremento è già dentro il bilancio».

Due cose abbiamo capito: la strada per l’inferno continua a rimane lastricata di buone intenzioni e la ripresa economica è questione di fantascienza... buona visione!