1915 la poesia: Spoon River Anthology

CTG e Cineclub Verona per la rassegna Oh Uomo! La Grande Guerra presentano 1915 la poesia: Spoon River Anthology.

Cento anni dopo l'Antologia di Spoon River fa ancora paura. Quando nel 1943 Fernanda Pivano tradusse Spoon River Anthology che Edgar Lee Masters aveva pubblicato per la prima volta nel 1915, pagò con il carcere l’offesa alla cultura fascista che vietava questa raccolta di poesie.
Naturalmente la Pivano sapeva che: «Quel libro superproibito in Italia, parlava della pace, contro la guerra, contro il capitalismo, contro in generale tutta la carica del convenzionalismo.  Era tutto quello che il governo non ci permetteva di pensare [...], e mi hanno messo in prigione e sono molto contenta di averlo fatto». 

CTG Verona e  Cineclub Verona ricordano questo centenario carico di significati poetici e politici. Temi che Lee Masters non ebbe paura di affrontare in un tempo difficile qual'era quello della Prima Guerra mondiale.
L'iniziativa si collega al progetto "Oh Uomo! La Grande Guerra" che vede coinvolto il Cineclub. L'appuntamento è il 9 dicembre alle 20.30 in Via Santa Maria in Chiavica, con Ugo Brusaporco e il cantante e musicista folk Fabio Muzzolon.

Ingresso libero.