19-20-21 Ottobre: gli eventi della settimana al Cohen

cohenottobre

Cohen Verona, presenta:

GIOVEDì 19 OTTOBRE
Cohen Jazz Club presenta: SANDRO GIBELLINI QUARTET
Cena + Concerto 15 €
Concerto con consumazione €
Prenotazione tavoli :045 8949522 whatsapp 3473234011
Sandro Gibellini studia la chitarra da autodidatta. Dopo le prime esperienze legate al rock e al blues si dedica prevalentemente al jazz.
Frequenta il Centro Studi Musicali di Nino Donzelli a Cremona nel 1979 e nello stesso anno iniziano le sue prime esperienze jazzistiche: la partecipazione al quintetto di Gianni Cazzola e la collaborazione con Pietro Tonolo. Dal 1980 in poi suona con molti musicisti italiani (Gianni Basso, Massimo Urbani, Luigi Bonafede, Larry Nocella e altri). Nel1983 è al festival di Zagabria con Francesca Oliveri, e a partire dallo stesso anno suona con molti musicisti americani di passaggio in Italia: tra gli altri segnaliamo Lee Konitz, Mel Lewis, Al Grey, Dave Schnitter, Sal Nistico, Steve Grossmann, Lew Tabackin e Jimmy Owens. Con quest' ultimo partecipa al festival di Pori (Finlandia). Dall'84 al 91 fa parte della big band della RAI di Milano, a fianco di jazzisti come Gianluigi Trovesi, Sergio Fanni, Leandro Prete ed altri. Nell'86 suona in Francia con Dado Moroni, Jimmy Woodie e Alvin Queen. Entra poi nel quartetto di Tullio De Piscopo col quale partecipa ai festival jazz di Sanremo e di Roma (ospite Woody Show) e ad Umbria Jazz. Nel 1987 partecipa al festival jazz di Amiens (F) nella EBU big band. Tra l' 88 e l' 89 suona col quintetto "Reunion" comprendente Franco Testa, Pietro Tonolo, Danilo Rea e Roberto Gatto (il gruppo inciderà un CD; "Flight Charts and Planes"). Nel 90 entra nella "Keptorchestra", informale quanto prestigiosa big band capitanata da Pietro e Marcello Tonolo, comprendente alcuni dei più bei nomi del jazz italiano come Marco Tamburini, Roberto Rossi, Mauro Negri, Bruno Marini e molti altri. Fa parte, nel 91, della Grande Orchestra Nazionale di Jazz. Nel 92 forma un trio con Mauro Negri e Paolo Birro col quale incide il CD "Funny Men".Il primo CD a proprio nome è "Felix", inciso nel 90 ma edito solo nel 93, con Piero Leveratto e Alfred Kramer. Nel 95 suona con Gerry Mulligan e nel 96 esce "La banda Disegnata" col proprio settetto. Nel gennaio 97 è stato invitato al "Midem" di Cannes a rappresentare l'Italia in un meeting tra i migliori chitarristi europei. Nel 97 registra con Larry Schneider, Andrea Dulbecco, Dodo Goya e John Arnold "Summertime In Sanremo". Nel 98 esce "The Tender Trap", con Mauro Negri e Paolo Birro e nel 99 esce "You And The Night And The Music" con Ares Tavolazzi e Mauro Beggio. Dal 99 collabora con Barbara Casini in un progetto dedicato a Jobim. Con la Casini e Lee Konitz incide un CD per la Philology. E' negli Stati Uniti nel marzo 2000, suona a New York e a Durham nel North Carolina International Jazz Festival. Nel dicembre dello stesso anno viene invitato, insieme al trombettista Fabrizio Bosso, al festival internazionale di jazz dell'Avana (Cuba), dove suona con Kenny Barron, Ronnie Cuber, Giovanni Hidalgo, Chucho Valdez e gli Irakere. E' nuovamente a Durham (USA) nel 2003, e nello stesso anno a Cuba, festival dell'Avana, con un proprio quartetto. Nel 2006 e' chiamato a suonare in Irlanda con musicisti irlandesi in un tour che tocca Sligo, Carrick-on-Shannon, Castelbar, Galway e Dublino.. Nell'agosto dello stesso anno tiene un seminario internazionale a Sligo con musicisti come Rufus Reid, Michael Nielsen ed altri. Come insegnante ha tenuto seminari a fianco di musicisti come Kenny Barron, Carl Anderson, Buster Williams, Ben Riley, Rachel Gould, Rufus Reid, Jimmy Cobb, Mulgrew Miller e molti altri. Ha tenuto lezioni di Musica d'insieme per formazioni jazz, Teoria e improvvisazione Jazz, Prassi Esecutiva del Repertorio jazzistico presso il Conservatorio "Luca Marenzio" di Brescia dal 2004 al 2006. Ha tenuto seminari sulla chitarra jazz presso il Conservatorio di Alessandria, e Como. Ha insegnato anche Teoria e Pratica dell'improvvisazione strumentale per il triennio e il biennio sperimentali di Jazz del Conservatorio "F.Venezze" di Rovigo
E' stato docente di chitarra e musica d'insieme ai seminari di Sondrio, Certaldo, Avigliana, Feltre ed altri.Nel campo della musica leggera ha lavorato con Bruno Lauzi, Fabio Concato e ha suonato in diversi dischi di Mina. E' stato membro fisso dell'orchestra della musica leggera della RAI di Milano dal 1984 al 1999.

VENERDI' 20 OTTOBRE
Gary Hudson live at Cohen
Inizio concerto ore 21.30
Ingresso: cena + concerto 15€
solo concerto: 10€ con consumazione
Prenotazione tavoli : 045 8949522 whatsapp 3473234011
Gary Hudson (aka Alex Gariazzo) canta canzoni che profumano di soul, con un tributo al suono Motown della metà degli anni sessanta e allo stesso tempo con un suggestivo groove contemporaneo. Non è solo un cantante,ma anche un Songwriter e un dotato chitarrista che ha vissuto gli ultimi vent'anni calcando i palchi dei principali festival europei così come dei piccoli clubs prestando la sua voce e le sue chitarre a progetti diversi dalle sessions in studio agli spot pubblicitari,collezionando svariate e numerose apparizioni televisive e radiofoniche con la Treves Blues Band. Collabora con il cantautore americano Michael McDermott e ha condiviso il palco e la sua chitarra con artisti internazionali come Warren Haynes, Joe Bonamassa, Roy Rogers, Linda Gail Lewis, Mauro Pagani, Eugenio Finardi, Elio e le store tese, Stef Burns, Jeff Jensen, Jono Manson, Clarence Bucaro e molti altri oltre ad aprire il concerto di ZZ Top, Deep Purple e nel 2016 Bruce Springsteen e Counting Crows al Circo Massimo a Roma di fronte a 60.000 spettatori.

SABATO 21 OTTOBRE
Cohen Book Club 
in collaborazione con Gulliver Libri per viaggiare
presenta il libro di Claudio Todesco dedicato a Seattle e alla sua musica "GRUNGE, IL ROCK DALLE STRADE DI SEATTLE", edizioni Arcana. 
Dalle 20.30 Claudio ci racconterà il making of del libro, dei suoi viaggi a Seattle, di cosa resta della controcultura degli anni novanta e del Grunge. Alle 21.30 torna dopo il grande successo di Maggio, Emiliano Merlinunòrsominòre. con la sua personale e splendida rivisitazione in chiave acustica dei migliori brani della musica Grunge, rimasta nel cuore e nel DNA di molti di noi.
Presentazione libro con Claudio Todesco ore 20.30
Concerto di Emiliano Merlin / unòrsominòre. ore 21.30
Cena + concerto 15€
concerto con consumazione 10€

"Quello che chiamiamo grunge è stato uno degli ultimi fenomeni rock a carattere globale, nato nell’epoca pre-Internet, esploso in un periodo nel quale la gente comprava dischi in abbondanza e finiva per definire la propria identità anche in base a essi. A pensarci oggi, con l’ironia che sta diventando una piaga sociale e l’iconoclastia uno sport nazionale, è stupefacente come allora si prendessero tremendamente sul serio le vicende e le opere di cantanti che vivevano a 8.000 chilometri da qui. Forse eravamo ingenui. Forse questa musica suscitava un investimento emotivo forte e sincero." Claudio Todesco nell'introduzione a GRUNGE
 

Cohen
Pub, Music & More

via Scarsellini 9 37123 Verona