10 dicembre: un anno (di) Diritti per le nostre strade

In occasione del 10 dicembre, Giornata internazionale dei Diritti Umani, presentiamo "Un anno (di) Diritti per le nostre strade" e vi aspettiamo dalle ore 20.30 alla Casa della Pace, in via Enna 12 (Borgo Nuovo) per stare in compagnia e fare il punto della situazione con tutti coloro che in questo primo anno hanno creduto nel progetto, collaborando e sostenendo le varie iniziative. 
Sarà un modo per recuperare energie, relazioni e intelligenze alla causa dei diritti, della pace e della giustizia sociale!

Proprio un anno fa abbiamo scelto questa importante giornata per presentare ufficialmente la nascita del cartello e della campagna "Diritti per le nostre strade". Lo abbiamo fatto nella sede del Centro Servizi Volontariato, che appunto aveva appena approvato il nostro progetto nell'ambito del Bando "Reti per la sussidiarietà". E lo abbiamo fatto pieni di entusiasmo e fiducia per quanto saremmo andati a proporre ad una  cittadinanza e ad un mondo del volontariato, troppo spesso addomesticati o comunque incapaci di "alzare la testa" e denunciare dinamiche economiche, politiche e sociali sempre più ingiuste e pericolose. 
Ora a distanza di un anno è tempo per fare bilanci, ma anche semplicemente per stare assieme a chi ci ha sempre sostenuto, credendo nell'importanza di questo particolare esperimento di trasformazione sociale, in direzione della dignità, dei diritti e della giustizia sociale. 

Per questo vi aspettiamo ancora una volta a Borgo Nuovo, alla Casa della Pace, in via Enna 12. E' la sede dell'Associazione per la Pace tra i Popoli e da settembre vi abbiamo "riversato" tutte le ultime iniziative dell'anno del progetto. E' un modo per festeggiare assieme questo ulteriore pezzo di strada fatto assieme riprendendo il filo che ci ha portato nei territori della mafia, del precariato scolastico e della finanza speculativa.  

Il programma della serata prevede una serie di momenti.  
Al centro, ci sarà lo spettacolo "Manifesto per i diritti", il reading+musica proposto da Massimo Totola e Massimo Rubulotta, che condensa i momenti più significativi del Laboratorio permanente sui diritti, ossia, il perno attorno cui ha ruotato il primo anno di progetto. Questi momenti saranno sottolineati pure da una semplice galleria di immagini con i principali avvenimenti dell'anno e dalla distribuzione di alcune copie, a colori, del "Manifesto dei diritti", ossia la sintesi dei 12 punti fondativi del progetto "Diritti per le nostre strade". 

A fare da contorno poi ci saranno altre situazioni curate da soggetti con cui abbiamo collaborato durante l'anno. Come gli amici di Libera che porteranno i loro pacchi natalizi con i prodotti di LiberaTerra.  Oppure gli amici di Radio Popolare, con cui abbiamo condiviso tanti momenti e per questo vogliamo sottolineare una volta di più il valore di uno strumento di informazione e comunicazione, onesto, indipendente e al servizio dai processi "dal basso".  Poi c'è da festeggiare la nuova frequenza (Fm 104), il nuovo direttore e - speriamo - il prossimo nuovo "studio mobile". Inoltre, sarà l'occasione per riprendere il filo del discorso con i ragazzi della Rete degli Studenti Medi, condividendo la loro voglia e determinazione nel ridare dignità alla scuola, ai saperi e ai diritti. 
Sarà anche l'occasione per sfogliare il Rapporto "Diritti Globali 2015" e "Sbilanciamoci": saranno importanti strumenti di lavoro per il proseguio del progetto. 

Vi aspettiamo, allora, per questo importante passaggio di testimone tra la prima e la seconda annualità del progetto, festeggiando assieme alla rete e a coloro che nel progetto hanno creduto e hanno reso possibile e credibile questo cammino. 
La rete attualmente è composta dalle seguenti realtà (tra associazioni di volontariato, di promozione sociale e cooperative): Aquiloni, Ripresa Responsabile, Associazione per la Pace tra i Popoli, Self Help San Giacomo, Self Help cooperativa, Energie Sociali, Radio Popolare Verona, InTransiti, Le Fate, D-Hub, Ainfelale, Corte dei Miracoli, Mamadanzateatro, Desegni, Rete Radie Resch, Tambien. A questi si aggiungono le collaborazioni con Libera, Banca Etica, Emergency, Rete degli Studenti Medi. 

Per contatti:
- Giovanni Ceriani (responsabile di progetto): 338-5806309 (giovanni.ceriani@yahoo.it)
- Giuseppina Scala (Odv "Aquiloni", capofila del progetto): 392-2990669
- Liliana Verdolin (Odv "Associazione per la Pace tra i Popoli" sede incontro del 10): 3358021903 

- Questo il link alla pagina fb con i vari aggiornamenti sull'evento. 

Clicca QUI per ascoltare l'intervista a Giovanni Ceriani sui diritti.