1 agosto mobilitazione di Possibile con Civati al mercato dello Stadio per gli 8 referendum

Continua l' “estate referendaria” di Possibile, il movimento à la Podemos fondato per unificare i progressisti dal deputato della Repubblica Giuseppe Civati e dall'europarlamentare Elly Schlein, entambi fuoriusciti dal PD renziano. Dopo l'Assemblea con movimenti e forze sociali di mercoledì scorso presso la sala Barbarani di Legambiente - che ha visto l'adesione al Comitato per gli 8 referendum anti-Renzi anche da parte di Giorgio Gabanizza, segretario provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà e di Abbas Gharib di Tenstar Community, l'associazione di ricerca culturale e socio-urbanistica, e di singoli militanti ecologisti e di insegnanti in lotta contro la riforma così detta “buona scuola”- si passa alla piazza. Appuntamento sabato 1 agosto mattina al mercato dello stadio con lo stesso Civati per un primo volantinaggio e raccolta firme per gli 8 quesiti referendari, dedicati a 4 macrotemi: Scuola, Lavoro, Ambiente e Democrazia che corrispondono alle controverse leggi dette Buona Scuola, Jobs Act, Sblocca Italia, e Italicum.

Con lui ci saranno i promotori del Comitato Possibile di Verona, intitolato ad Antonio Gramsci: tra questi oltre al portavoce Michele Fiorillo, già dirigente regionale PD, e tra i fondatori e animatori dei Giovani Democratici veronesi, anche Alessandro Bigardi e Giovanni Gotte dell'Università di Verona, l'ex segretario del circolo PD di Arcole Valentina Borasco e la giovane ex consigliera Pd della 7a circoscrizione Sara TonolliGiovanni Mascolo e Riccardo Anoardo, consiglieri comunali di opposizione rispettivamente a Legnago e Fumane, nonché i "veterani" Corrado Brigo, già dirigente del Partito Democratico della Sinistra e presidente dell'AMIA durante l'era Zanotto e il socialista Giorgio Righetti.

Saranno in prima fila nella mobilitazione anche Marco De Pasquale, giovane segretario PD della 3a circoscrizione, e Stefano Scandola, membro dell'Assemblea Cittadina PD, da sempre il principale organizzatore dei banchetti democratici in tutta la città, dimessesi da pochi giorni dalle fila PD per passare a Possibile, e già annunciano la costituzione di un Comitato Possibile della 3a circoscrizione che sarà intitolato ad Enrico Berlinguer.

Per aderire a Possibile e al comitato veronese per gli 8 Referendum, è possibile scrivere a veronapossibile@gmail.com, e fare riferimento alla pagina Fb.